Categoria: Testi di archivio


Lo scienziato dissidente di Joseph Rotblat

Giorgio Granozio

Chi ha amato Lettera Internazionale cartacea e adesso ci segue sul sito sa che noi abbiamo il nostro modo di reagire agli eventi che ci accadono intorno nel mondo. Quello che ripresentiamo è un testo dedicato idealmente a Donald Trump e a Kim Jong-un.
«Abbiamo imparato abbastanza da non ripetere gli errori commessi nel 1945 ?», si chiede Joseph Rotblat (1908-2005) in questo testo scritto nell’agosto 1985 e pubblicato originariamente sul Bulletin of the Atomic Scientists e in italiano nel n. 87/2006 di Lettera Internazionale

Per una religione della pace

Il testo di Joseph-Charles Mardrus (Il Cairo 1868 – Parigi 1949) che abbiamo deciso di offrirvi è stato pubblicato per la prima volta in Francia nel 1918 e in Italia da Lettera Internazionale nel n. 84 (2005). Penserete che la nostra sia un’operazione di archeologia editoriale, ma non è così. Il 24 novembre scorso, c’è stato un gravissimo attentato alla moschea di al-Rawdah, a Bir al-Abed, nel governatorato egiziano del Nord Sinai, in cui sono morti centinaia di musulmani per mano della cellula locale dello Stato Islamico…

Valori di scarto, Ardian Vehbiu

È doveroso per noi ripubblicare per intero, riveduto e corretto dall’Autore Ardian Vehbiu, il testo che segue poiché conteneva, nel paragrafo conclusivo (qui evidenziato in azzurro) della versione cartacea della rivista, alcuni gravi errori  prodotti in fase redazionale....

 Nel giardino di Allah

Joseph-Charles Mardrus Si racconta che nei giorni trascorsi della notte dei tempi c’era un Adolescente che viveva in una valle d’ebbrezza nelle Isole del Sogno e dell’Incanto. Benché irradiasse prestigio, la sua vita, pace...

La globalizzazione negativa

Intervista a Zygmunt Bauman, di Lukasz Galecki Lukasz Galecki – Quali sono i confini della globalizzazione? Zygmunt Bauman: Il processo di globalizzazione non ha luogo in qualche luogo esotico all’altro capo del mondo; la...

Buddha, il cane e il flauto

Michel Onfray Oltre una certa età, continuare a difendere una posizione radicalmente pessimistica diventa spesso impossibile, anche se non è necessario sospettare di insincerità e di affettazione chi lo fa. Certo, nei periodi della...

Cercando la strada

Breyten Breytenbach L’urgenza di alzarsi e andare – di viaggiare, di seguire il cenno dell’orizzonte, di lasciare se stessi e avvicinarsi così a silenzi e spazi interiori – questo bisogno deve essere antico quanto...

Si può esportare la democrazia?

Daniele Archibugi Le due principali guerre con cui si è aperto il terzo millennio, quelle in Afghanistan e in Iraq, sono state giustificate dagli Stati Uniti e dai loro alleati con argomentazioni miste. La...

Lo scienziato dissidente

Joseph Rotblat Lavorare al progetto Manhattan fu un’esperienza traumatica. Non capita spesso a un uomo di partecipare alla nascita di una nuova era. Alcuni vengono segnati per tutta la vita. Io sono uno di...

Il ritorno di Satana

Amos Oz Vorrei parlare di Goethe, e del diavolo, e di Carlotta, e di un’altra Carlotta, dell’albero del bene e del male e, infine, di un certo piacere segreto. Quando ero bambino, a Gerusalemme...